Virtus Bologna batte Venezia 90-84 nella Eurocap

Virtus Bologna batte Venezia – La Virtus Bologna vince il derby italiano in Eurocup Reyer Venezia. 90-84 il punteggio finale alla Segafredo Arena finisce. La squadra di Scariolo interrompe così la serie di due sconfitte consecutive nel quinto turno del gruppo B. La Virtus  è partita subito bene, conquistando terreno già nella prima frazione sul 24-15. Ma è solamente nel secondo quarto che dilaga, chiudendo  a 45-37. La Reyer Venezia ha provato la rimonta, ma non è riuscita a recuperare lo svantaggio iniziale. Il terzo quarto si chiude invece sul 69-59, anche se nell’ultimo  gli ospiti hanno sfiorato la rimonta. La partita come detto però, si chiude sul 90-84.

 

Virtus Bologna – Venezia 90-84

La Virtus ritrova la sua casa giocando alla Segafredo Arena, ma anche la vittoria in coppa dopo due sconfitte consecutive. Un inizio all’insegna della dominazione, e un finale sicuramente più sofferto hanno decretato la vittoria per 0-84. Nella sfida tutta italiana del girone B si tratta di un successo che vale doppio. Ad ogni modo, Venezia s’inchina nel finale, nonostante una lunga e gloriosa rimonta, soprattutto al talento supremo di Teodosic.

Il giocatore infatti, è risultato decisivo con 10/10 ai tiri liberi. Ma il merito va anche all’atletismo superiore di Hervey, un lungo completo. La grande prova di Vitali e le fiammate di Watt e Daye invece, non bastano alla Reyer per rimontare i parziali dei campioni d’Italia.

Un finale al fulmicotone

Sicuramente avvincente il finale di partita tra Virtus Bologna e Venezia. Nella ripresa infatti, Weems firma e colpisce da tre. Subito dopo Jaiteh si tuffa sul tavolo dei radiocronisti per un salvataggio di un pallone acclamato dai 4mila dell’Arena. Ma il tutto prosegue con un’altra tripla del dominante Hervey che cavalca il nuovo break di 14-2. A questo punto Venezia va sotto di 20, e il ko sembra ormai arrivato.

A far sperare diversamente è la reazione è di Vitali che riarma la mano da tre e con Daye e Watt combina il rientro sul 61-51. Un ultimo quarto che fa apparire la partita riaperta. Daye infatti, arriva a -3 (84-81). A costare caro è l’errore di Sander, che ruba e fallisce la tripla del pareggio. Al contrario Hervey non perdona da sotto e Teodosic, chiudendo i conti a modo suo.

Posted on

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *